Meny

Acne Studios riceve il 2017 Cultural and Creative Industries Export Prize che premia l'esportazione dell’industria culturale e creativa in Svezia

È la prima volta che il premio viene assegnato, per evidenziare la vastità dell’industria culturale e creativa e il suo contributo alle esportazioni svedesi e alla promozione della Svezia come paese creativo e innovativo.

Il Ministro degli affari europei e del commercio Ann Linde ha consegnato il premio a Acne Studios con la seguente motivazione: 

"Acne Studios ha contribuito in modo esemplare allo sviluppo della moda e del commercio svedesi attraverso il loro impegno globale che ha contribuito notevolmente a promuovere positivamente la Svezia nella scena mondiale. Acne Studios ha una distribuzione globale e i suoi abiti trasmettono tutto, dalla progettazione di alta qualità al marketing creativo e all'innovazione. Le loro campagne promuovono l'uguaglianza di genere e l'antirazzismo e sono membri della Fair Wear Foundation, una fondazione cha ha l’obiettivo di monitorare e migliorare le condizioni lavorative nelle fabbriche dove i loro prodotti vengono realizzati.

 

Gli altri candidati erano:

Frida Fjellman, che fa parte di un gruppo esclusivo di artigiani svedesi. Ha creato una propria nicchia nel mondo delle arti visive e del design contemporaneo, acclamata sia da Art Basel che Design Miami. Frida Fjellman demarca nuovi confini per l’arte vetraria e il vetro soffiato artigianale svedese. Dal 2016 progetta prodotti per Kosta Boda e il suo lavoro viene venduto dai negozi Kosta Boda e dai suoi partner internazionali.

Nordisk Film Production Sverige per il film ‘Sameblod’ (Sami Blood), il primo lungometraggio con dialoghi in lingua Sami del sud. Il film racconta la lotta della minoranza Sami e le difficili scelte e sacrifici della protagonista nella Svezia degli anni '30. Il film ha riscosso un successo internazionale ed è stato proiettato in più di 100 festival cinematografici in tutto il mondo in tutti i continenti. 'Sameblod' ha ricevuto numerosi premi prestigiosi, tra cui il LUX Film Pize assegnato dal Parlamento Europeo.

String Furniture AB. La libreria String fu progettata nel 1949 per partecipare ad una competizione tenuta dalla casa editrice di Bonnier, ma la sua vera svolta arrivò dopo l'Esposizione di Helsingborg nel 1955. Nel 2005, la produzione della classica libreria di Nisse e Kajsa Strinning è stata riesumata quando Pär Josefsson e Peter Erlandsson sono entrati in scena e l’hanno rilanciata. Negli anni a venire l’espansione internazionale della String sarebbe continuata con successo.

Oskar Burman, Jana Palm, Tommy Palm e Karl Magnus Troedsson per ' Stugan ', un luogo di incontro creativo internazionale che si sta propagando in tutto il mondo dei videogiochi. In una casetta rossa (stuga) a Dalarna, circa 30 sviluppatori di videogiochi lavorano sui propri progetti. Stugan è interamente finanziato da donazioni e i partecipanti mantengono tutti i diritti sui loro schemi di gioco. I partecipanti a Stugan sono chiamati "Stuganeers" e provengono da molti paesi tra cui la Nuova Zelanda, il Kenya, il Messico, l'UE e gli Stati Uniti.

I membri della giuria per il Premio per l'Esportazione delle Industrie Culturali e Creative erano: Annika Rembe, Presidente e Direttore Generale dello Swedish Institute di Stoccolma; David Karlsson, Senior Advisor di Nätverkstan a Göteborg; Carin Daal, Giv Akt Skåne AB; Stina Almqvist, Creative Nodes a Luleå; Peter Majanen, CEO di Quattroporte; Ellen Wettermark, Swedish Arts Council; Tobias Nielsén, fondatore, capo dell'editoria e CEO di Volante; e Ulrika Cederskog Sundling, Vice Presidente Esecutivo di Invest & Region Sweden, Business Sweden.